Single Blog Title

This is a single blog caption

Lo psicologo sportivo migliora la prestazione. Il Brasile ha perso il mondiale per colpa della Psicologa?

La notizia alla presentazione del Milan sta sopratutto nel numeroso staff presentato conferenza stampa da Pippo Inzaghi. Ben 8 collaboratori( a proposito un particolare augurio a Beniamino Abate che torna in prima squadra). la particolarità del nuovo staff tecnico e che non é presente la figura dello psicologo sportivo voluto da Seedoorf. Questa scelta mi riporta alla mente i vari allenatori che hanno utilizzato lo psicologo, in particolare Sacchi e Scolari ambedue hanno fatto ricorso allo psicologo , anche se in modo e tempi diversi.]
Sacchi volle Il prof.re Tubi a Usa 94 lo impiego nella prima parte del ritiro per poi ridimensionarlo a semplice osservatore tecnico nella parte finale del mondiale (qualcuno ventilo l’ipotesi che Tubi involontariamente scalfiva la leadership di Sacchi). Scolari invece ha chiesto l’aiuto della professoressa Regina Brandao
nella parte finale dei mondiali, poiché i Brasiliani avevano mostrato segni di eccessiva tensione dopo i tiri di rigore tirati contro il Cile.
ma il paradosso e che quel pianto liberatorio molto probabilmente era il naturale sfogo dovuto ad una Forte tensione scaturita, non da eccessiva ansia negativa mal tollerata, ma bensì dalla “tensione altissima” scaturita dall’inconscia percezione delle difficoltà oggettive che calciatori carioca riscontravano in campo e che alla fine di ogni partita scatenavano quei pianti liberatori.
Quei pianti, invece, sono stati interpretati negativamente.Si è cercato di eliminare “il problema” che invece, molto probabilmente, era la rappresentazione chiara di quanta alta fosse la concentrazione e l’impegno mentale messa dai calciatori brasiliani. E stato commesso un errore di interpretazione delle manifestazioni post gara. il “pianto liberatorio”è stato visto come una debolezza del gruppo, un limite della personalità dei verde oro. invece, probabilmente, era la dimostrazione di quanto i calciatori spingessero al limite delle loro possibilità le loro motivazioni e le e le loro capacità tecniche, per nascondere i loro difetti.
Su questo errore di valutazione é stato impostato il lavoro della Brandao, che ha lavorato su quelle emozioni. il risultato è stato quello di togliere totalmente l’aggressività e la determinazione che il Brasile aveva messo nelle partite “dei Pianti”. la Brandao ha finito per indebolire una squadra che probabilmente riusciva a dare il meglio di se stessa in una situazione di stress molto alto, nascondendo i difetti (che sono emersi, poi)nelle partite decisive. i calciatori Brasiliani sono apparsi svuotati nel fisico ma sopratutto nella mente. È sembrato che la tranquillità trasmessa dalla Brandao (come riportato dai giornali) abbia infiacchito il gruppo, invece di potenziarlo nella mente e nel fisico.
tutto questo per dire come sia ancora difficile capire come intervenire sul gruppo da parte del specialisti del settore.
molto probabilmente questa figura dovrebbe lavorare molto nella preparazione dedi calciatori lontano dalle gare in modo da evitare brutte sorprese..
la mente può reagire alle sollecitazioni in maniera imprevedibile. perciò si dovrebbe lavorare sul piano psicologico in maniera preventiva e sopratutto nel periodo del ritiro dove, come per il fisico e/o la tattica, si possono commettere degli errori a cui si può rimediare.

 

  • Facebook
  • MySpace
  • Twitter
  • Windows Live
  • Technorati
  • Tumblr
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Delicious
  • Yahoo! Bookmarks
  • E-Mail

Leave a Reply


*