Single Blog Title

This is a single blog caption

IL MERCATO DEL NAPOLI (prima parte)

 

“Il Top Player del Napoli è Insigne”.

 

Trovo piacere e nello stesso tempo sorpresa, vedere che molti osservatori stanno notando la precisione e le capacità tecniche di Insigne. Come se queste non erano già note da molto tempo.

Mazzarri ha dichiarato che i giocatori acquistati dal Napoli sono dei buoni calciatori ma non top player.

Sono d’accordo con lui in parte, il Napoli ha bisogno di calciatori che facciano fare il salto di qualità alla squadra, ma un top player, il Napoli l’ha preso, si chiama Lorenzo Insigne su cui ho puntato, senza se e senza ma, sin da quando l’ho visionai a Foggia (vedi c 34).

Qualche tempo addietro consigliai ad alcuni amici giornalisti di non esitare a sposare la causa Insigne, soprattutto di non avvallare discorsi sulla maturità del calciatore e/o sull’ambiente napoletano che mal sopporta i calciatori napoletani. Io credo molto in questo giocatore e, come diceva il mitico Gennaro Rambone, sono pronto a stracciare la mia tessera di allenatore professionista nel caso in cui Insigne non dovesse confermare le sue potenzialità al San Paolo.

 Parlando di Lorenzo, mi vengono in mente una considerazione e una metafora.

Quando eravamo giovani e si andava in cerca di ragazze, il primo degli amici che ne trovava una, cercava immediatamente di verificare se lei avesse qualche bella compagna per uscire in compagnia, e allora subito ci s’informava con la diretta interessata se ci fosse la possibilità di essere accompagnata da qualche amica carina. Io, allora. Mi domando, ma quando gli osservatori del Napoli hanno visionato Insigne per costatarne i miglioramenti, si sono accorti di Immobile (come ha fatto il genoa) e di Verratti ? È incredibile vedere che due compagni di squadra di Lorenzo siano scappati al Napoli nella fase in cui, seguendo La “ragazza”, non abbiano notato le altre due……

Oggi ho ascoltato il mio ex compagno di squadra nonché di corso a Coverciano, Franco Colomba.

Mi fa fatto piacere sentire che, nel descrivere le capacità di Britos, abbia confermato come il possente giocatore sia più adatto a giocare in zona centrale in coppia, contro calciatori non particolarmente veloci e bravi di testa, piuttosto in centro sx. in un trio difensivo contro calciatori rapidi e piccoli.

Confermando le opinioni di quelli come me che pensano che Britos sia lontano dal prototipo di calciatore prediletto da Mazzarri che come ha affermato qualche settimana fa sul corriere. E cioè che il difensore ideale per la sua difesa sia Chiellini. A questo punto mi chiedo, se il giocatore ideale per Mazzarri è Chiellini che è, non a caso, un esterno di fascia, come lo erano Aronica e Campagnaro, e cioè giocatori che, per caratteristiche specifiche, sono degli atleti molto resistenti e che si trovano bene a lavorare su spostamenti laterali continui che richiedono mobilità, potenza aerobica e capacita di resistenza a scatti ripetuti, perché si danno input sbagliati agli operatori del mercato azzurri, e si prendono calciatori che sembrano tutti adatti a giocare in coppia centrale in una difesa a quattro?

  • Facebook
  • MySpace
  • Twitter
  • Windows Live
  • Technorati
  • Tumblr
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Delicious
  • Yahoo! Bookmarks
  • E-Mail

Leave a Reply


*