Single Blog Title

This is a single blog caption

Casale: L’Avellino ce la può fare.

Avellino 12:48 | 11/07/2012
AVELLINO – Tra una settimana l’Avellino andrà in ritiro in quel di Sturno per dare il via alla prossima avventura calcistica che ci attende nel campionato di Prima Divisione. Continua il nostro viaggio tra allenatori e dirigenti per chiedere cosa si attendono dalla prossima stagione dei lupi. Oggi abbiamo contattato il mister Pasquale Casale e gli abbiamo chiesto innanzitutto cosa pensa della scelta del tecnico dell’Avellino versione 2012/2013.

«Per quanto attiene a Massimo Rastelli, posso dire che ha iniziato la sua carriera in maniera estremamente positiva. Da allenatore ha infatti già dimostrato di sapersela cavare, con le esperienze fatte a Brindisi e con la vittoria del campionato con la Juve Stabia. Con una società forte come l’Avellino di quest’anno, società che si sta muovendo bene anche nella fase di calciomercato, avrà la possibilità concreta di fare un grande risultato. Per far bene, credo ci voglia sempre massima sintonia sui programmi e i presupposti per ottenere grandi risultati ad Avellino ci sono tutti. In sintesi posso dire che sia la società che il mister sono all’altezza per centrare un obiettivo importante».

A mister Casale abbiamo anche chiesto quali sono le basi da cui ripartire per vincere una stagione in Lega Pro.
«Sarà importante il lavoro che lo staff tecnico andrà ad effettuare in sede di ritiro e nel precampionato. E’ uno dei momenti fondamentali, necessari alla creazione di un gruppo compatto e per dare a tutti gli stimoli giusti. I campionati si vincono sul campo, ci vogliono elementi che siano davvero bravi tecnicamente e anche tra i giovani si deve saper pescare. Il giusto connubio tra giovani di talento e calciatori di esperienza sarà importantissimo, con una preparazione atletica ottima e con garanzie che devono venire anche dalla tattica. Io sono tra gli allenatori che credono nei giovani e spero che abbiano sempre lo spazio che meritano».

A Pasquale Casale abbiamo anche ovviamente chiesto qualche novità sul suo futuro.
«Da allenatore penso di aver fatto sempre risultati. Le mie ultime esperienze sono state a Gela e Nocera dove purtroppo abbiamo perso i Play out con una squadra che ha fatto comunque tutto quello che si poteva fare, andando a cogliere anche tanti punti, ma non è bastato. Resto in attesa di una società che creda in me, nella mia onestà».

  • Facebook
  • MySpace
  • Twitter
  • Windows Live
  • Technorati
  • Tumblr
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Delicious
  • Yahoo! Bookmarks
  • E-Mail

Leave a Reply


*